Neuroetica: Monza 15 giugno 2009

NEUROETICA: LA NUOVA SFIDA DELLE NEUROSCIENZE

Monza, Lunedì 15 Giugno 2009

Aula Magna Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Milano Bicocca.

Presidente. Vittorio A. Sironi

Co-Presidente: Michele Di Francesco

Vicepresidente: Giancarlo Cesana

 

 

Presentazione

Il termine neuroetica, un neologismo creato nel 2002 da William Safire e rilanciato in ambito scientifico in quello stesso anno da Adina Roskies, condensa due diversi significati. Il primo riguarda l'etica delle neuroscienze, cioè la riflessione filosofica inerente il trattamento, il potenziamento e la manipolazione del cervello umano. Il secondo concerne le neuroscienze dell'etica, vale a dire la possibilità di analizzare come il cervello prende decisioni, qual è la neurobiologia della credenza e in cosa consiste il substrato neuronale della rappresentazione dei valori.

La neuroetica appare quindi più un campo d'indagine legato agli straordinari progressi delle neuroscienze e al complesso delle loro implicazioni etiche, legali e sociali, piuttosto che una nuova disciplina cognitiva. Una riflessione su questi temi assume dunque una valenza culturale peculiare per dare il via, anche in Italia, a un confronto interdisciplinare su questa nuova dimensione della conoscenza.

 

Per scaricare il programma e il file contenente gli abstract e i profili dei relatori cliccare con il tasto destro del mouse sull'allegato corrispondente e salvare con nome

E' disponibile il filmato con la registrazione di tutto l'evento all'indirizzo, cliccando qui