Presentazione

Il Centro studi sulla storia del pensiero biomedico (CESPEB) si propone di approfondire la conoscenza della storia e dell’evoluzione del pensiero biomedico per comprendere, attraverso l’analisi del passato, l’attuale realtà e ipotizzare la costruzione degli scenari futuri della medicina e della sanità.

Finalità primaria del CESPEB è la promozione, in una prospettiva interdisciplinare, di studi storici, epistemologici, antropologici e sociali in ambito biomedico, con particolare attenzione agli aspetti di ricerca che costituiscono oggetto dell’innovazione teorica e pratica sui temi della salute e della malattia.

Esso è nato come risposta all’esigenza avvertita dagli enti promotori (Università degli studi di Milano Bicocca, Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza, Comune di Monza) di favorire studi e incontri multidisciplinari, creando le premesse perché l’attività di ricerca ad alto livello in questo  ambito diventi un settore di eccellenza dell’insegnamento universitario, un elemento caratterizzante della missione ospedaliera e una caratteristica peculiare del programma culturale comunale, qualificando queste istituzioni a livello nazionale e internazionale.

La medicina occidentale moderna, che fonda il suo sapere teorico e il suo agire pratico sulle scienze biologiche (per questo definita “biomedicina”), ha vissuto nel tempo profondi cambiamenti ideologici. Lo studio della storia e dell’evoluzione del pensiero biomedico è fondamentale per la comprensione degli attuali problemi della medicina e della sanità. Esso costituisce anche un momento importante per un sereno confronto dialettico – teso alla comprensione e alla comparazione – sulle problematiche scientifiche ed etiche che oggi agitano il mondo medico, per un’attenta riflessione nei confronti di pratiche sanitarie tradizionali tipiche di altre culture, differenti da quelle della medicina occidentale, e ancora per interrogarsi sui motivi del crescente sviluppo delle medicine “altre” o non convenzionali.

Sotto la direzione scientifica di Vittorio A. Sironi, medico, storico e antropologo, docente di Storia della medicina e della sanità nell’Università degli studi di Milano Bicocca, affiancato da un qualificato comitato scientifico, il CESPEB intende operare come Centro di studio e di documentazione, con lo scopo di promuovere e organizzare eventi –  quali incontri, dibattiti, tavole rotonde, conferenze, seminari, convegni, congressi – e scambi culturali a livello nazionale e internazionale; come Archivio storico, con l’obbiettivo di raccogliere e catalogare documenti, libri, studi e ricerche,  materiale bibliografico in genere di interesse storico-medico per la conservazione e la consultazione, nonché con lo scopo di preservare il patrimonio archivistico e strumentale della realtà medico-sanitaria locale e nazionale, promuovendo anche mostre ed esposizioni; come Centro di ricerca e formazione, attivandosi per la promozione di ricerche sui temi della storia della medicina, della sanità, del pensiero biomedico e della bioetica anche con lo scopo di promuovere, supportare e sostenere corsi di formazione per tutte le figure coinvolte, a vari livelli, nello studio storico della medicina e nella pratica sanitaria. 

Il consiglio direttivo del CESPEB è presieduto da Giancarlo Cesana, Ordinario di Igiene Generale e applicata dell’Università degli studi di Milano Bicocca, e composto dai consiglieri Enzo Vigutto del Dipartimento risorse umane dell’Ospedale San Gerardo di Monza e Pierfranco Maffè, consigliere del Comune di Monza. Michele Riva è il segretario scientifico.